Il sovraffollamento carcerario non era una fake news. Se i detenuti sono in rivolta è anche per il negazionismo del capo del Dap

Luciano Capone

Reporter:

Luciano Capone

1

11/03/2020

I l bollettino al momento è di 12 vittime. In questi giorni in cui il paese è giustamente concentrato sul coronavirus c’è solo un luogo, esclusi gli ospedali delle zone più colpite dall’epidemia, dove si registra un picco anomalo di decessi: le carceri. La sospensione dei colloqui e di altri benefici dei detenuti, proprio per prevenire i contagi del coronavirus, ha innescato una rivolta nelle carceri italiane che ci ricordano scene viste solo nei film americani o nelle prigioni sudamericane....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.