I tristi tropici dei nomadi digitali

17

03/03/2020

Ero all’ospedale di Phuket per un controllo di routine. Il medico ha guardato le analisi, poi scuro in volto mi ha detto: la cosa è seria, lei ha un tumore al fegato, le consigliamo di andare a casa. Ecco in quel momento, in cui avrei voluto avere con me la mia famiglia e gli amici, ho capito molto bene qual è il grande limite di questa vita che facciamo”. Sara, 42 anni, romana ma londinese d’adozione da due lustri, è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.