La paura, la minimizzazione, la folla e il “contagio sociale”

Tra la razionalità e l’impulso (anche di fronte alle fake news). Parla lo psicologo sociale Giuseppe Pantaleo

Marianna Rizzini

Reporter:

Marianna Rizzini

5

26/02/2020

Roma. La paura di un nemico invisibile, ma forse nascosto dietro il volto delle persone. La vita che cambia e la reazione: allarmarsi o minimizzare? E la somma di queste reazioni restituisce l’immagine di una folla spaventata, ma anche pronta a trovare la spinta positiva. Solo che la paura è in agguato, e rischia di vanificare gli sforzi. “La paura fa parte del nostro bagaglio dalla notte dei tempi”, dice Giuseppe Pantaleo, ordinario di Psicologia sociale e direttore di UniSR-Social.Lab,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.