Milano risponde con lo smart working ma non è per tutti

Reporter:

Mariarosaria Marchesano

3

25/02/2020

Milano. La Milano che lavora risponde con lo smart working all’emergenza coronavirus. Decine di aziende hanno chiesto ai dipendenti di lavorare da casa dando così l’impressione che la capitale della finanza, della moda e della tecnologia sia in grado di continuare a far funzionare il ciclo produttivo da remoto. Se le Torri di Gae Aulenti e di CityLife, dove hanno il quartier generale le maggiori banche e compagnie assicurative italiane e straniere, ieri erano semi deserte per i timori di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.