In Parlamento l’unico virus ad alto spettro infettivo è il decreto intercettazioni

“Il colera passa, i Gava restano”

1

25/02/2020

Roma. Subito all’ingresso della Camera dei deputati. Un cartello premonitore. “Tavola rotonda: #Coronavirus, Dubbi, Certezze e Fake News”. Allora la domanda è lecita. “Ma un tampone non ci sarebbe?”, si sente chiedere il medico di Montecitorio. Gli onorevoli del Pd vogliono sia installato un controllo sanitario all’ingresso. Saranno installati degli scanner termici. “Soprattutto servirebbe per i colleghi del nord”, specifica Patrizia Prestipino, deputata del Pd e professoressa (romana). Il barese Marcello Gemmato, invece, deputato di FdI, che di mestiere è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.