Speranze e delusioni del nuovo secolo americano Lo storico Bacevich piace ai nazionalisti e agli ultrà di Bernie, ma a una lettura attenta delude tutti gli adulatori. Storia di un conservatore atipico

8

18/02/2020

Andrew Bacevich è un tipo intellettuale di difficile collocazione all’interno del dibatitto sulla politica estera degli Stati Uniti, discussione particolarmente frammentata e greve di cortocircuiti in un momento in cui la sinistra neosocialista, che si batte con vigore nelle primarie democratiche, invoca non già un correttivo ma un rovesciamento delle tendenze imperaliste americane, trovandosi in rotta di convergenza con il sentimento “America First” di un certo mondo conservatore, a tratti venato di un esplicito tratto militarista, che aveva creduto di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.