Piccola Posta

2

13/02/2020

Com’è noto, il fascismo nelle terre “redente” dopo la Prima guerra mondiale, il Trentino e il Sud Tirolo, il litorale adriatico, impose il cambiamento di tutti i nomi dei luoghi e dei nomi e cognomi delle persone (anche i morti, qua e là). Chiamò la cosa “restituzione”, come se i nomi tedeschi o sloveni o croati non fossero stati che deformazioni di una originaria forma italiana. Nella “restituzione” furono coinvolti anche nomi e cognomi ebraici. Finché arrivarono le leggi razziste,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.