Pamela

2

12/02/2020

Sulle biografie sta scritto “si legge come un romanzo”. Le autobiografie sempre lo sottintendono: a logica, i fatti degli altri interessano solo se sono meno noiosi dei nostri (gli auto-scrittori già ci considerano nemici del popolo scrivente, ma provate a auto-leggervi, ogni tanto, prima di consegnare il manoscritto). Sui romanzi sta scritto: “da una storia vera”. Dando per scontata ora la superiorità delle vite vissute, ora la superiorità delle trame inventate. Il problema è annoso, anzi secolare. “Robinson Crusoe” non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.