Un nuovo Centro. Elogio del partito che non c’è

Perché il paese ha bisogno di un riformismo alternativo tanto a una destra sovranista e statalista quanto a una sinistra non emancipata della vocazione minoritaria. Il modello della cultura liberale, popolare e socialista è ancora senza casa

5

27/01/2020

1) la crisi delle leadership dei partiti che ne fanno parte e, per converso, la convenienza a rafforzare la posizione di un premier senza partito; 2) l’incompiutezza di un’alleanza ideologica e strategica tra il Pd e il Movimento 5 stelle e il difficile galleggiamento dei renziani tra una prospettiva di centralità di governo e una di irrilevanza elettorale; 3) il ribaltamento tra il dato delle urne del 4 marzo 2018 e la geografia del consenso disegnata dai sondaggi, che oggi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.