Il j’accuse di Ghosn

8

23/01/2020

L e autorità giapponesi sostengono che il loro sistema giudiziario assicuri alle imprese un buon funzionamento e che salvaguardi i diritti dei sospettati e degli imputati. Ma la mia esperienza, cominciata con l’arresto del novembre 2018, dimostra che tutto ciò è falso”. Comincia così la lettera inviata al Financial Times da Carlos Ghosn, ex amministratore delegato dei gruppi Nissan, Renault e Mitsubishi, sfuggito in modo insospettabile dal Giappone, dov’era in libertà vigilata, per trovare riparo in Libano.  “Sono stato strappato...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.