Dopo Ema: portare a Milano il Tribunale dei brevetti sarebbe un bel colpo

Reporter:

Daniele Bonecchi

6

16/01/2020

L a strada è in salita. Dopo il pasticcio sull’assegnazione dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) ad Amsterdam, per sorteggio ma con un gioco di squadra italiano, versante Roma soprattutto, davvero poco efficace ora, con la Brexit ormai cosa fatta, Milano e la Lombardia ci riprovano. Perché il Tribunale unificato dei brevetti, diviso in tre sedi, potrebbe approdare nel capoluogo lombardo. E le imprese, dirette interessate, ci credono. Davide Zanesi, che col fratello Michele ha creato Exteryo, una start up particolarmente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.