I due Iran Il regime iraniano non si è ricompattato, anzi è sempre più compromesso “Il nemico è qui”. Le proteste contro gli ayatollah sono più frequenti. “E se per sbaglio schiacciate il pulsante dell’atomica?” Una storia diversa su Suleimani

Una storia diversa su Suleimani

Daniele Raineri

Reporter:

Daniele Raineri

1

14/01/2020

Roma. Il regime iraniano è nel mezzo di una crisi di credibilità senza precedenti a meno di una settimana dai funerali solenni del generale Suleimani, che secondo molti commentatori avrebbero dovuto ricompattare l’opinione pubblica dalla parte degli ayatollah. Dall’annunciatrice tv Gelare Jabbari che si dimette e chiede scusa “perché vi ho mentito per tredici anni” fino agli studenti universitari che cantano contro i Guardiani della rivoluzione islamica perché “sono stupidi e sono la nostra vergogna”, dalla campionessa olimpica di taekwondo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.