I profeti dell’America First prevedono guai domestici per il presidente “jacksoniano”

Mattia Ferraresi

Reporter:

Mattia Ferraresi

5

08/01/2020

I forgotten men del Midwest – è il ragionamento – non hanno votato Trump per vedere l’America impelagarsi in nuovi conflitti, allargando il raggio d’azione di una superpotenza già fin troppo coinvolta negli affari altrui, ma per sanare le piaghe all’interno dei confini nazionali. Il riorientamento dell’America in senso nazionalista era uno dei cardini della confusa ideologia trumpiana, e il gruppo dei repubblicani delusi dice ora che il tradimento si è consumato in modo irreparabile. Come ha scritto il Wall...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.