Dopo la palude

Reporter:

Valerio Valentini

1

08/01/2020

Roma. La tentazione è così scoperta che Adolfo Urso, senatore di Fratelli d’Italia che conosce bene lo scacchiere politico internazionale, non ci gira intorno: “Non si usi questa emergenza nazionale per giustificare un’operazione di trasformismo”, dice il pretoriano di Giorgia Meloni. La quale, prendendo subito le distanze dall’uccisione di Suleimani e dal relativo elogio di Matteo Salvini all’avventatezza di Trump, ha provato a detonare il rischio che anche Giancarlo Giorgetti vede concreto: e cioè che proprio intorno alla crisi libica...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.