Morte dell’intellettuale di sinistra riformista

Quella radicale regna ormai egemonica nel campo delle idee Scrive il Figaro (6/12)

6

23/12/2019

Sono qui per manifestare il nostro sostegno a tutti quelli che lottano, da tre settimane, contro la distruzione di una civiltà”: il 12 dicembre 1995, alla Gare de Lyon, il sociologo Pierre Bourdieu si rivolse ai ferrovieri che scioperavano (contro la riforma delle pensioni di Juppé, ndr) con un discorso che passò alla storia (…). Celebrato per l’opera collettiva che aveva diretto, “La Misère du monde”, pubblicata nel 1993 con 80 mila copie vendute, il guru del pensiero critico tornava...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.