Se la maleducazione finanziaria è una scusa per attaccare le banche

2

20/12/2019

Roma. Ogni volta che scoppia uno scandalo riguardante una banca, i complottisti fanno a gare di sciacallaggio per spiegare che è tutta colpa dei direttori di filiale che truffano i vecchietti. Di recente, c’è stato il caso di Giovanna Scialdone, insegnante di scienze motorie, che in un’intervista al Corriere della sera si è lamentata di aver investito nella Popolare di Bari 440 mila euro —300 mila in azioni e 140 mila in obbligazioni — “di cui consapevolmente solo 60 mila...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.