Le città di notte contengono insonni. L’importante è non muoversi

La sete, le luci spente, e poi il citofono che suona. L’unica consolazione è che presto sarà giorno

Annalena Benini

Reporter:

Annalena Benini

5

20/12/2019

L e città di notte contengono persone che vorrebbero tantissimo dormire e non ci riescono, e camminano per casa, aprono frigoriferi, scrivono mail alle due e cinquanta del mattino. Hanno molta sete, anche, perché a cena hanno mangiato una piadina con doppio prosciutto crudo, e adesso la gola pizzica, gli occhi bruciano, ma alcune persone, in particolare una persona che sarei io, pensano che se si riaddormenteranno in fretta la sete passerà, e per riaddormentarsi non ci si deve mai...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.