Nel negoziato post Brexit i 27 dell’Ue hanno priorità divergenti

Reporter:

David Carretta

3

18/12/2019

Bruxelles. Il premier inglese, Boris Johnson, vuole vietare per legge il divieto al suo governo a chiedere una qualsivoglia proroga del periodo di transizione post Brexit, e così è scattato nuovamente il conto alla rovescia del “no deal”: tra 378 giorni, se non troverà un’intesa con l’Unione europea su un accordo di libero scambio e una partnership in altri settori, il Regno Unito finirà fuori dal mercato interno, dall’unione doganale, dal programma di ricerca Horizon, dal mandato d’arresto europeo, da...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.