Le giuste idee di Anna Bravo sull’aborto e il contrasto civile con la nostra moratoria

Maurizio Crippa

Reporter:

Maurizio Crippa

2

11/12/2019

P oiché aveva avuto il dono di essere donna, era arrivata prima di noi – di noi foglianti della moratoria sull’aborto, dicembre 2007 e seguenti, sebbene Giuliano Ferrara sullo “scandalo supremo del nostro tempo” riflettesse da tempo. Una traccia scritta, segno di pensieri già messi in ordine, l’aveva lasciata nel 2005, nella rivista Genesis, interrogandosi sulla “immaturità” delle donne (il movimento femminista, per nome collettivo) nei ’70 sull’aborto: “Tendevamo a sorvolare sul fatto che le vittime erano due, la donna...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.