L’Ires discriminatoria

Il governo la chiama Robin Hood tax, ma ricorda lo Sceriffo di Nottingham

3

06/12/2019

Aproposito di “linguaggio delle tasse”, ecco come nel mini-maxi emendamento viene presentato l’aumento di tre punti, dal 24 al 27 per cento dell’Ires, l’imposta sul reddito delle società, per i concessionari di servizi pubblici: autostrade, porti, aeroporti, ferrovie, acque minerali, energia elettrica, frequenze radio e tv, comunicazioni. Intanto, sfidando la iella delle consorelle plastic e sugar tax, la si chiama Robin tax, come colui che toglie ai ricchi per dare ai poveri. Dunque l’aggravio, recita il testo, è “per realizzare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.