Mulé infangato e a Di Matteo va bene così

Chiesta la tutela del giudice che ha condannato moralmente il deputato di FI

3

05/12/2019

Martedì abbiamo raccontato l’incredibile storia di Giorgio Mulé, deputato di Forza Italia, “condannato” moralmente dal giudice che ha steso le motivazioni della sentenza di condanna nei confronti dell’ex presidente di Confindustria Sicilia Antonello Montante, pur non essendo mai stato indagato né ascoltato dai magistrati, e poi messo alla gogna dai giornali e dalla commissione parlamentare Antimafia. Nella primavera del 2014 Mulé, allora direttore di Panorama, si rifiutò di pubblicare un articolo proposto da un giornalista freelance sui rapporti tra Montante...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.