Lo strano caso De Vito

7

05/12/2019

Roma. Le polemiche si sono silenziate in fretta. Qualcuno aveva storto il naso, altri lo avevano proprio detto “non è il caso”, ma alla fine, come quasi ogni cosa che accade in Aula Giulio Cesare, tutti si sono rapidamente abituati. Marcello De Vito è tornato a presiedere l’Assemblea capitolina. Cacciato (per finta) da Luigi Di Maio dal M5s, rinnegato dai compagni di tante battaglie. Dopo tre mesi e mezzo di carcere, poco più d’arresti domiciliari per un’indagine in cui gli...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.