Altro che futuro, alla Rai c’è solo una persona che monitora quel che gira sul web

8

03/12/2019

Roma. Come in molti settori, a cominciare dalla mancanza di un decente portale web d’informazione (il cui progetto in passato fu affidato a Milena Gabanelli ma poi non se ne fece nulla), la Rai è indietro anche nel campo dei social network. Nel senso che non c’è un gruppo di lavoro adibito al solo universo di Facebook, Twitter, Instagram e Telegram. Nessuna “bestia” in stile Matteo Salvini dentro Viale Mazzini. Se prima questa funzione veniva gestita all’interno della sezione digital,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.