Un docu francese mostra la “santa alleanza” tra gauche radicale e islam politico

Reporter:

Mauro Zanon

2

21/11/2019

Parigi. Da un lato, sotto il vessillo della “lotta all’islamofobia”, si raggruppano predicatori à la Tariq Ramadan, che giudicano l’occidente troppo “giudeo-cristiano”, militanti indigenisti che sognano di “decolonizzare la Francia”, e attivisti “razzialisti” che organizzano campi estivi vietati ai bianchi. Dall’altro, si tengono mano nella mano gli utili idioti dell’islamismo: politici, giornalisti e intellettuali à la Edwy Plenel che considerano i musulmani la “nuova classe operaia”, i “nuovi dannati della terra”, al punto da favorire l’incursione del virus islamista nella...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.