Cucchi, una sentenza di dignità

Condanna per omicidio preterintenzionale. Famiglia e Arma ritrovano pace

3

15/11/2019

Ci sono voluti “dieci anni di dolore”, come ha detto la sorella Ilaria, ma alla fine è arrivata la sentenza della Corte d’assise di Roma, che ha condannato a dodici anni per l’omicidio preterintenzionale di Stefano Cucchi i carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro. Assolto invece dall’accusa di omicidio, ma non da quella di falso (due anni) Francesco Tedesco, che con le sue dichiarazioni ha aperto la strada, dopo depistaggi e omertà, alla ricostruzione della verità sul pestaggio subìto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.