La Spagna ideologica

Reporter:

Guido De Franceschi

1

08/11/2019

Milano. Per decenni la España roja e la España azul hanno continuato a fronteggiarsi, anche in democrazia. La loro indelebile bicromia guerracivilista colorava lungo linee invisibili le città, i quartieri e le famiglie: qui si versavano secchiate di rosso no pasarán!, là resistevano ampie chiazze di azzurro nostalgia. Non era altro che una versione iberica del nostro “comunista!”/“fascista!”, alimentata dalla vicinanza temporale con la dittatura e resa più ruvida dalla morbidezza del passaggio alla democrazia. Eppure, da qualche anno, con...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.