C’è un sopravvissuto al crollo di wework

16

05/11/2019

La storia della caduta di WeWork è diventata nota a tutti da ormai un paio di mesi. Adam Neumann, startupper fascinoso, mette su un’impresa di coworking che altro non è che un business immobiliare, lo confeziona come se fosse un business tecnologico, e lo fa crescere allo stesso passo delle startup tech, grazie a ottima pubblicità, carisma personale e un sacco di soldi di venture capital. Il gioco si rompe quando WeWork tenta di quotarsi in Borsa e gli analisti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.