Pure i sovranisti vogliono la loro quota verde. Il piano del Rn francese

Reporter:

Micol Flammini

3

30/10/2019

Roma. A Hénin-Beaumont, nella Francia settentrionale, l’illuminazione di quasi tutti gli edifici è a led, l’amministrazione comunale si offre di piantare alberi nei giardini privati, greggi di pecore vengono ospitati nei parchi pubblici per un esperimento di “pascolo ecologico” e dal 2014, a governare la città non ci sono i Verdi, non ci sono i socialisti. A dare questa forte impronta ambientalista è il Rassemblement national di Marine Le Pen. La stessa Le Pen che qualche anno fa aveva definito...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.