Offerta avara di Arnault per i gioielli Tiffany. Il ruolo di Bogliolo

Reporter:

Mariarosaria Marchesano

3

30/10/2019

Milano. Quando a metà luglio del 2017 Alessandro Bogliolo fu nominato ceo di Tiffany&Co., la Borsa di Wall Street premiò il titolo con una mini pioggia di acquisti. Era il benvenuto che gli investitori del produttore di gioielli, forse l’unico gruppo americano del lusso riconosciuto a livello internazionale, riservavano al manager italiano che si era conquistato la fama di chi riusciva a mixare creatività e risultati. In quel periodo Tiffany attraversava una fase opaca e le attese di un riposizionamento...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.