M5s, sesso senza amore

1

30/10/2019

L e probabilità che tutta questa commedia degli equivoci, questa sceneggiata napoletana che è stata l’esistenza inutile del Movimento cinque stelle finisca laddove era cominciata, cioè nel lettone del “Grande Fratello”, con Rocco Casalino a dispensare carezze e bacetti di consolazione a personaggi in perenne stato di inferiorità e instabilità psicologica, sono davvero alte. Altissime. Si sa, il partito sta precipitando, un voto dopo l’altro, in un buco nero che è più profondo dell’inferno. Ma i grillini, come i mitici...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.