La reazione di Ursula

1

24/10/2019

Strasburgo. Con tre mesi di ritardo, Ursula von der Leyen si è messa a lavorare alla costruzione di una maggioranza al Parlamento europeo per sostenere la sua Commissione nei prossimi cinque anni. Dopo essere passata per solo 9 voti a luglio ed essersi vista bocciare tre commissari – tra cui il peso massimo francese Sylvie Goulard – la presidente eletta ha suonato la campanella di fine ricreazione. La nomina dei sostituti da parte di Francia, Romania e Ungheria è questione...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.