Preghiera

2

23/10/2019

Si legga “La mia ombra è tua” di Edoardo Nesi (La nave di Teseo) perché è romanzo scritto benissimo e pieno di meravigliosi toscanismi (“avviare” per “cominciare”, “garbare”, “chetarsi”, “vociare”…), perché procede come un treno, perché i suoi protagonisti sono antipatici, sgradevoli, bruschi, insomma toscani, perché dietro il personaggio principale Vezzosi (scrittore) e il personaggio secondario Casamonti (venditore di modernariato) si intravede spesso l’autore ossia uno dei due più strenui industrialisti d’Italia (l’altro sono io). Il primo viaggia, per sfregio,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.