In Israele ora è il turno di Gantz. Le alternative e uno spettro: il terzo voto

Reporter:

Micol Flammini

3

23/10/2019

Roma. Mentre in video annunciava che avrebbe rinunciato al tentativo di formare un governo, l’immagine di Benjamin Netanyahu sembrava sbiadirsi. Per la prima volta in dieci anni, il premier israeliano ha detto che non c’erano i numeri, e nemmeno le possibilità, di costruire una coalizione, ha detto “non riesco”, e ha pronunciato la sua prima rinuncia nel giorno del suo settantesimo compleanno. Dopo le elezioni del 17 settembre, il presidente Reuven Rivlin aveva affidato a Netanyahu l’incarico di formare un...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.