Jenks, il dandy dell’architettura

10

18/10/2019

Se n’è andato anche Charles Jencks, il dandy della critica di architettura, americano come Tom Wolfe, con cui non a caso ha scritto uno degli oltre trenta libri pubblicati nella sua lunga carriera. Era nato ottant’anni or sono a Baltimora, da una famiglia di musicisti di origini scozzesi. Studiò ad Harvard e poi si trasferì nel Regno Unito per occuparsi di alcune abitazioni di famiglia in Scozia e a Londra. Nella capitale inglese ottenne anche un dottorato nel 1970 in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.