Sopprimere non è la cura

Giulio Meotti

Reporter:

Giulio Meotti

1

17/10/2019

Roma. “La pratica della diagnosi prenatale tende alla soppressione e non alla cura”, non è buona medicina ma “una ideologia resa possibile dalla tecnica” e “una politica che flirta ogni giorno di più con l’eugenetica”. A lanciare l’allarme nel 2007 fu Didier Sicard, presidente del Comitato di bioetica francese. La “soppressione” di cui parlava riguarda soprattutto i bambini affetti da sindrome di Down o trisomia 21. La Francia è leader mondiale nei tassi di eliminazione di questa categoria di persone...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.