In Siria Trump ha fatto a Putin l’ultimo di una lunga serie di favori

L’autogol iniziale nel 2017

1

17/10/2019

Roma. Se il presidente russo Vladimir Putin avesse potuto ottenere il finale perfetto per la sua campagna militare in Siria l’avrebbe immaginato così: l’America si ritira di colpo senza chiedere nulla in cambio, abbandona le sue postazioni militari nel nord del paese ai soldati russi, spinge i suoi alleati curdi finanziati e armati e addestrati per quattro anni di nuovo nelle braccia del regime di Damasco – che non aspettava altro – e della Russia. Inoltre se possibile Putin avrebbe...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.