Il piano di Boccia sulle periferie piace a Sala ma affossa l’autonomia

Reporter:

Daniele Bonecchi

6

17/10/2019

C omplice l’inerzia, o meglio il disinteresse politico, di Matteo Salvini che nei suoi 15 mesi da vice premier non ha voluto chiudere la partita, l’autonomia differenziata – tanto cara ai suoi governatori del nord – è ormai una bandiere afflosciata, da quando è passata nelle mani del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia, dentro a un governo per di più politicamente “sudista”. Così, sfidando o facendo spallucce per l’indignazione del governatore Attilio Fontana (“Non abbiamo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.