Rinunciare a un trattamento medico si può, altra cosa è l’imposizione del “dovere di morire”

Fino a quando non saremo in grado di abbandonare l’ideologia a favore del pensiero critico, si continuerà sulla strada delle sentenze

5

27/09/2019

R icordo che quando ero bambino e salivo con mio padre nella vecchia e disordinata soffitta del condominio vi era molta polvere sospesa nell’aria illuminata dalle lame di luce che entravano tra le tegole. Se spostavamo qualcosa la polvere aumentava e si vedeva ancor di meno. La pronuncia della Corte costituzionale del 25 settembre in merito alla punibilità dell’aiuto al suicidio ha in effetti “spostato” qualcosa nella già intricata e a suo modo polverosa vicenda del fine vita e la...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.