La Lega moderata un tubo

L’uomo forte di Salvini in Europa dice che la Brexit è un’opportunità

3

20/09/2019

Proprio ieri, su queste colonne, parlavamo dei mal di pancia della prima fila della dirigenza leghista nei confronti della linea no euro abbracciata da Matteo Salvini, che ha causato al partito isolamento europeo e diffidenza agli occhi dell’elettorato moderato italiano e degli investitori internazionali. E parlavamo della necessità, se si vuole rendere credibile l’abbandono di quella linea autolesionistica per il paese (e per la Lega), di scaricare le figure che incarnano quella visione e che tuttora occupano ruoli e incarichi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.