Specchi rovesciati

Marianna Rizzini

Reporter:

Marianna Rizzini

7

19/09/2019

Roma. Lo chiamavano non per niente “laboratorio Lazio”: era il 2018 e la Regione Lazio faceva da specchio rovesciato all’Italia in cui il Pd era scivolato all’indietro e il M5s in avanti. Non c’era un governo Lega-Cinque stelle, dunque, ma un Nicola Zingaretti rieletto governatore – anche se non esattamente con i numeri che sarebbero serviti per governare in totale autonomia – e un M5s locale dialogante su alcuni temi, attraverso l’intermittente accordo informale con l’ex concorrente di Zingaretti e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.