“Milano è di buonumore, ma se ascolti la provincia capisci Salvini”

Due chiacchiere con Michele Brambilla, direttore editoriale del Giorno. Il polso sul territorio di un giornale popolare

Maurizio Crippa

Reporter:

Maurizio Crippa

6

19/09/2019

S e dovessi cercare una definizione direi che c’è qualcosa di immateriale, una vitalità che si alimenta da sé, che è parte della città. E che coincide con l’essere milanesi, e col sentirsi orgogliosi di esserlo, anche se sei nato chissà dove. Qui arrivi, e vuoi restare. Chiunque sia arrivato qui, dai tempi dell’immigrazione, è diventato milanese. I cartelli ‘non si affitta ai meridionali’ (evocati da un caso di cronaca di qualche giorno fa, ndr) erano a Torino, non a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.