Cara Gabanelli, la tassa sul contante no

Effetti distorsivi di una riforma punitiva (ma possibile) che farebbe molti danni

3

19/09/2019

La proposta più concreta del nuovo esecutivo, peraltro ideata dalla Confindustria, è la cosiddetta “tassa sui prelievi”. La nuova imposta, che punta a colpire l’uso del contante, è di notevole rilevanza perché – a quanto pare – dovrebbe essere una delle principali fonti di finanziamento della prossima manovra attraverso l’emersione dell’evasione fiscale e quindi l’aumento delle entrate pubbliche. L’idea è ancora in una fase embrionale e già sconta diversi problemi di attuazione tecnica (come si fanno a controllare tutti i...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.