Richetti unchained

Reporter:

David Allegranti

4

12/09/2019

Roma. Non ne fa soltanto una questione di coerenza, Matteo Richetti, che non ha votato la fiducia al governo Conte II e ha dato l’addio al Pd. “Non ho mai detto ‘non ci si dialoga con quelli’. Non ero per il no preventivo, come Carlo Calenda. Ma il Pd ha utilizzato il pericolo Salvini, che è un pericolo vero, per legittimare qualsiasi tipo di decisione. Si è andati oltre il consentito”, dice al Foglio il senatore ex Pd che è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.