L’incredibile leadership di Conte nel governo senza più leader

Salvatore Merlo

Reporter:

Salvatore Merlo

1

29/08/2019

Roma. “Ma questa cosa di Rousseau dobbiamo farla per forza?”. Ci sono momenti in cui anche una sola frase, una domanda gettata lì con apparente noncuranza, rende in una scintilla l’interezza di un nuovo equilibrio, ridisegna forse rapporti politici e personali, chissà, anche geometrie e persino gerarchie. Così, ieri pomeriggio, a Palazzo Chigi, nel suo studio di presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il professorino di provincia che venne selezionato “per curriculum” a far da impiegato a Luigi Di Maio e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.