Il ricatto ai Benetton del M5s rivela la disperazione su Alitalia

Reporter:

Valerio Valentini

3

02/07/2019

Roma. Nel loro perenne gioco delle parti, hanno ottenuto entrambi ciò che volevano. Luigi Di Maio ha potuto rilanciare la sua crociata contro gli odiati Benetton; Matteo Salvini è riuscito a dissimulare, una volta di più, il suo presunto impegno per i posti di lavoro da salvaguardare e le aziende da aiutare. E così il grillino ha alluso al suo omologo come a un collaborazionista dei padroni del vapore, per poi disertare il Cdm; il leghista ha fatto trapelare tutto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.