Un falso Zuckerberg malvagio spiega perché certe bufale sono peggio di altre

Eugenio Cau

Reporter:

Eugenio Cau

2

13/06/2019

Milano. Da un paio di giorni gira sui social media un video in cui Mark Zuckerberg infine ammette il suo piano: accumulare i dati di miliardi di persone in tutto il mondo e usarli per controllarli e dominarli. E’ un video inquietante e fortunatamente falso. E’ fatto con una tecnologia che si chiama deepfake e che consente a chiunque, con relativamente poco sforzo, di creare video credibili in cui far dire più o meno quello che si vuole alla propria...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.