cerca

Arianna, dal Poli alla Norvegia per costruire un ponte sotto il mare

5 Giugno 2019 alle 23:09

Q uando ti metterai in viaggio per Itaca devi augurarti che la strada sia lunga, fertile in avventure e in esperienze”. Comincia così, citando Costantino Kavafis, l’intervista con Arianna Minoretti. Italiana, cervello laureato al Politecnico di Milano e fuggito a 35 anni per la Norvegia, ingegnere e, soprattutto, costruttrice di ponti. In senso concreto, perché si occupa di calcoli e calcestruzzo, e in senso metaforico, perché mentre parla di calcoli e calcestruzzo, il discorso le sfugge di mano e si...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

6

06/06/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi