L’assistenzialismo della SalviMaionomics si sta traducendo in un flop dei consumi delle famiglie. Guai

8

17/05/2019

L a stima preliminare dell’Istat di crescita congiunturale dello 0,2 per cento del Pil nel primo trimestre 2019 ha fatto esultare il governo Conte per la fine della recessione “tecnica” che aveva caratterizzato la seconda metà dello scorso anno. Ma la realtà, documentata dagli ultimi dati comparati diffusi dall’Eurostat, è che l’Italia sta tuttora vivendo una preoccupante stasi della sua economia sintetizzata da un solo, semplicissimo numero: la crescita tendenziale del nostro prodotto lordo rispetto al primo trimestre del 2018...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.