VIVA IL MALANDRO

Giuliano Ferrara

Reporter:

Giuliano Ferrara

1

22/06/2019

Q uando feci la mia battuta di caccia nel Mugello, ventitré anni fa, appresso a Di Pietro tra i comunisti costretti da Prodi Veltroni e D’Alema a proteggerlo, la definii “una malandrinata”, e fui cazziato duramente da molti rispettabili piacioni per questo elogio implicito e retorico del male. Ora il malandro, figura tipica dell’antropologia carioca, e il termine viene dall’italiano malandrino, mi viene incontro in un libretto delizioso di Olivier Guez, che fu tra i nostri collaboratori per qualche tempo,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.