Insospettabili effetti benefici di una serrata RAI

none
Nel mio piccolo micro cosmo, una eventuale serrata alla RAI sortirebbe come unico effetto la cessazione del bombardamento acustico che l' ottuagenario vicino di casa, suo malgrado, innesca intorno alle h. 20.00 (TG 1?) di ogni santo giorno, quando dal suo apparecchio televisivo decollano tempeste di decibel che solo la consuetudine allo stordimento della intera comunità limitrofa non induce ad alcun tipo di reazione “scomposta”. Benedetta sia, dunque, questa minacciata serrata. Ma attenzione a non abusare della (semi) forzata affezione degli anziani, ad oggi vero deterrente allo smantellamento del costosissimo carrozzone di Viale Mazzini: in un contesto in cui ancora per qualche tempo si potrà contare sulla sopravvivenza di residuali e radicati princìpi di rispetto degli anziani, l'invecchiamento della popolazione non potrà, da solo ed a lungo, giustificarne l'esistenza.